Storia

Publio Ovidio Nasone

Nacque il 20 Marzo del 43 a.C. a Sulmona da una famiglia di rango equestre. A 12 anni, nel 31 a. C., si recò a Roma con il fratello per completare gli studi di grammatica e retorica . Frequentò le lezioni dei più insigni maestri della capitale, in particolare Marco Arellio Fusco e Porcio Latrone.

Più tardi Ovidio si recò, com’era costume ormai da un secolo, ad Atene, visitando durante il viaggio di ritorno le città dell’Asia minore. Destinato alla carriera forense e politica, Ovidio avvertì fin da subito l’inclinazione verso la poesia, al punto che tutto ciò che tenta di dire è già in versi (“et quod temptabam dicere versus erat“) e contrariamente al fratello e contro la volontà di suo padre si dedicò agli studi letterari.

Il successo delle sue opere gli consentì di entrare nel circolo di Messalla Corvino e di stringere amicizia con diversi illustri poeti,fra i quali Properzio, Emilio Macro, Orazio, Properzio, Gallo (Virgilio lo intravide appena). Ebbe tre mogli: dopo due matrimoni sfortunati ( da cui ebbe però una figlia), sposò una giovane fanciulla della “gens Fabia“, che amò teneramente sino alla fine.

 

Nell’8 d.C. Ovidio, su ordine di Augusto, venne esiliato a Tomi, l’odierna Costanza, sulle acque del Mar Nero. Nei Tristia, descrisse il motivo del suo esilio in questo modo: “Perdiderint cum me duo crimina, carmen et error alterius facti culpa silenda mihi” ovvero “Due crimini mi hanno perduto, un carme e un errore, di questo debbo tacere quale è stata la colpa” (Tristia, 2, 1, v.207).

 

Ovidio dunque attribuì ad una sua opera e ad un errore le cause che lo condussero così distante dalla sua amata patria. L’Ars Amatoria, testo in cui Ovidio ha le veci di un maestro d’amore è da considerarsi contro la moralità e l’austerità che Augusto aveva cercato di favorire per decenni. Non a caso a tutte le biblioteche di Roma fu dato ordine di togliere i libri dello sventurato poeta. 

 

 

Le opere di Ovidio divise per periodo:

Opere giovanili o opere amorose

  • Amores
  • Medea
  • Heroides
  • Ars amatoria
  • Medicamina faciei femineae
  • Remedia amoris

Opere maggiori o opere della maturità

  • Metamorfosi
  • Fasti

Opere della relegazione

  • Tristia
  • Epistulae ex Ponto
  • Ibis
  • Halieutica
  • Phaenomena

Statua presente a Sulmona (Aq)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

OhFrechete - Milano Arrosticin

GRATIS
VISUALIZZA